Origini del Circolo - Sito Greppi

Vai ai contenuti

Menu principale:

 


LE ORIGINI E GLI SCOPI DEL CIRCOLO


Scheda di Presentazione  

Circolo Culturale G. Greppi
Sede Via G. B. Moroni, 25 - 24122 Bergamo - Tel. 035.230.430
Costituzione 20 Febbraio 1914
Consiglio Direttivo 11 Membri eletti dai Soci ogni tre anni

Promozione di attività culturali

Diffusione conoscenze su Bergamo e il suo territorio
Visite artistico-culturali in Italia e all’Estero
Conferenze
Pubblicazioni editoriali
Organizzazione Mostre (Pittura, Scultura, Fotografia)
Organizzazione Corsi
Valorizzazioni delle Tradizioni
Borsa di studio "Un Premio per l’Arte"

Promozione all’aggregazione tra i Soci

Iniziative di ricreazione
Riunioni e Dibattiti
Incontri gastronomici
Partecipazioni a spettacoli

CENNI STORICI SUL CIRCOLO CULTURALE "G. GREPPI"

Il "Circolo Giuseppe Greppi" venne fondato il 20 febbraio 1914 con lo scopo di coordinare la gestione delle attività sportive e di formazione giovanile all’interno dell’Oratorio dell’Immacolata (Parrocchia S. Alessandro in Colonna).

La denominazione fu scelta per commemorare il fondatore dell’Oratorio, il grande filantropo ed educatore bergamasco Giuseppe Greppi (1826 - 1913), il suo esempio, il suo insegnamento ed il suo alto profilo morale.

Sospesa ogni attività per lo scoppio della Prima Guerra Mondiale, il 26 settembre 1919 il Circolo riprende nuova vita: a quella data i soci effettivi sono 95 e gli aspiranti soci 91; conferenze e letture (a cadenza quindicinale) su argomenti religiosi, sociali ed economici sono le attività caratterizzanti in campo culturale, e prestigioso fu il primo conferenziere, il futuro pontefice Angelo Roncalli.

Nel lungo periodo fra le due guerre mondiali notevole è la fama di cui il Circolo godeva negli ambienti cittadini e nazionali per l’intensa e qualificata attività svolta.

Al termine della seconda guerra mondiale la denominazione diventa "Circolo Giovanile G. Greppi" e in esso confluiscono le varie attività sportive, ricreative e formative dell’Oratorio dell’Immacolata finalizzate alla formazione religiosa, fisica e culturale dei giovani.

Nel 1947 viene dato inizio a una mostra d’arte varia diventata poi «Mostra Concorso di Pittura e Scultura "Don Angelo Foppa"» che è giunta nel 2000 alla 52ª edizione ed ha contribuito nel tempo a valorizzare numerosi giovani, diventati poi artisti di chiara fama; sempre nel 1947 nasce una mostra fotografica, che ora si chiama «Mostra Fotografica Nazionale "Città di Bergamo"», è arrivata alla 54ª edizione nel 2000 ed è la più antica e conosciuta in Italia.

Nel 1962, l’associazione assunse il nome di "Centro Giovanile G. Greppi" e focalizzò sempre più la sua attività solo sulla cultura; l’attività si ampliò ulteriormente con l’istituzione del Cineforum.

Negli anni successivi e fino ai giorni nostri la crescita è

continua: il «Circolo Culturale "G. Greppi"» (ha ormai assunto la attuale denominazione) gestisce la Biblioteca "Ernesto Bianchi", dà inizio agli itinerari culturali in Italia e all’estero, e alle visite in Bergamo e provincia; vengono organizzati corsi, mostre e conferenze, e si introducono attività associative a carattere ricreativo.

Nel 1976 e nel 1994 il Circolo dà alle stampe due libri, "Monumenti e Colonne di Bergamo" e "Stemmi e Profili dei Vescovi di Bergamo", che si segnalano per l’originalità e il valore culturale.

La crescita del Circolo e le mutate realtà sociali, operative e organizzative impongono un cambiamento: dal gennaio 1999 il Circolo Greppi lascia l’Oratorio dell’Immacolata e diventa completamente autonomo.

E’ questa una fase di grandissima creatività ed impegnoper il sodalizio; è in atto un grande sforzo organizzativo, di rinnovamento, di proposta, di coinvolgimento, di comunicazione e di immagine.

Nel concreto le attività promosse dal nostro Circolo sono molteplici.

Nei mesi di novembre e dicembre si svolgono, con il patrocinio del Comune e della Provincia di Bergamo, la "Mostra Concorso di Pittura e Scultura" e la "Mostra Fotografica Nazionale".

Inoltre si organizzano ogni anno: visite al Territorio per far conoscere ai bergamaschi il grande patrimonio artistico che la Città e la provincia possiedono; cicli di conferenze tenuti da stimati oratori; visite a Mostre; viaggi culturali in Italia e all’estero; corsi d’arte e di vario tipo.

All’interno del Circolo Culturale "G. Greppi" operano, inoltre, due gruppi che si occupano di organizzare e coordinare attività specifiche: il "Gruppo Fotografi" che ha una lunga tradizione ed un prestigio riconosciuto, e la sezione denominata "Tempo Libero e Tradizioni", per dare risposte più mirate alle esigenze di una buona parte dei Soci, interessati ad attività quali la conoscenza delle tradizioni, la gastronomia, le attività ricreative e di interesse sociale, lo studio delle lingue.

Il Circolo edita il giornale "Carpe Diem" - bimestrale di cultura, arte, costume, tradizioni -
atto a completare il rapporto con tutti i Soci.



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu